Un bellissimo tour delle Fiandre

Sara ha finito da qualche giorno un tour meraviglioso delle Fiandre e di Bruxelles (la trovate in una delle foto, « mimetizzata » nel gruppo, a sinistra). Tra i momenti migliori di questo tour troviamo sicuramente: – una visita serale della stazione centrale dei treni di Anversa, -una passeggiata per il porto turistico di Ostenda,  -una sostaLire la suite « Un bellissimo tour delle Fiandre »

Un’estate a Dinant

In Belgio d’estate? Che idea bizzarra! E invece no! Non c’è niente di più rinfrescante di un’escursione in barca o di una buona birra belga fresca in una terrazza soleggiata.  Nella foto potete ammirare una vista mozzafiato sulla meravigliosa Dinant, una cittadina di carattere che si trova lungo il fiume Mosa. Trovate la cittadella inLire la suite « Un’estate a Dinant »

Buongiorno da Bruges

Una foto già vista e rivista di un luogo che non può mancare in una visita di Bruges, il Rozenhoedkaai.  Sara ci è passata qualche giorno fa con un gruppo di italiani e c’era una luce meravigliosa. La foto è una scusa per augurarvi una buona giornata. Comunque niente male, no?!

Plantin-Moretus, un museo UNESCO

La residenza della famiglia Plantin-Moretus, e sede della loro tipografia, è oggi un museo meraviglioso, situato nel cuore di Anversa. È possibile visitare la struttura ed ammirare la collezione di libri e stampe delle materie più disparate. Dalla botanica all’anatomia, dalla filosofia alla geografia: ce n’è per tutti i gusti! Il tutto accompagnato da opereLire la suite « Plantin-Moretus, un museo UNESCO »

Stromae ai confini di Bruxelles

Molti di voi lo hanno già riconosciuto. Si tratta di Stromae, alias Paul Van Haver, nato proprio a Bruxelles nel 1985. Come mai troviamo un ritratto così grande di questo celebre cantautore belga? In occasione dell’evento Itinérart 2016, Urbana Asbl ha invitato diversi artisti della scena street art contemporanea a sbizzarrirsi ispirandosi al tema “i GigantiLire la suite « Stromae ai confini di Bruxelles »

Con la testa fra le nuvole…insieme a Francesco!

Sole, sorrisi e fumetti, la combinazione ideale per una domenica mattina speciale. Il nostro Francesco ci ha guidato stamattina, domenica 13 marzo, per la prima parte della visita « con la testa fra le nuvole ». Vi aspettiamo numerosi e numerose per le prossime visite in lingua italiana!

Il castello di Reinhardstein e la magia del Natale

Le feste si avvicinano e ci sono luoghi che più di altri ben si prestano a farci vivere quell’atmosfera intima e un po’ magica legata al Natale e ai nivei mesi d’inverno.Nell’immaginario collettivo i castelli fanno sicuramente parte di questa categoria e se ce n’è uno che più di altri ci fa vivere le emozioniLire la suite « Il castello di Reinhardstein e la magia del Natale »

In carrozza…si parte!

“Voies de la modernité”: un’esposizione interamente dedicata al treno nell’arte ai Musei Reali di Belle Arti del Belgio. C’è chi lo sceglie come mezzo di trasporto per le proprie vacanze o chi lo prende per andare al lavoro tutti i giorni. In questo caso il treno è stato scelto come tema del festival Europalia perLire la suite « In carrozza…si parte! »

La tradizione delle couques di Dinant

Visitando la Vallonia non si può fare a meno di andare alla ricerca delle numerose specialità gastronomiche locali. Oggi ve ne vogliamo presentare una in particolare, tipica di una cittadina sulle rive della Mosa: la famosa Couque di Dinant. Questi biscotti, simili ai mostaccioli calabresi, sono preparati a base di soli due ingredienti, farina eLire la suite « La tradizione delle couques di Dinant »

Euro Space Center🚀: un’esperienza indimenticabile

« Houston, we have a problem… »No, non occorre arrivare negli Stati Uniti per scoprire la storia dell’esplorazione spaziale, basta visitare la Vallonia! Più precisamente il comune di Libin, dove si trova questo formidabile parco d’attrazioni-museo recentemente rinnovato e riaperto al pubblico.Se siete appassionati di astronomia o volete semplicemente trascorrere una giornata a provare emozioni forti, nonLire la suite « Euro Space Center🚀: un’esperienza indimenticabile »